Grundfos assegna un'etichetta blu all'efficienza energetica

Una nuova etichetta energetica viene assegnata alle pompe ultra-efficienti
Nuova etichetta Grundfos Blueflux®

La nuova etichetta Grundfos Blueflux® verrà apposta sui prodotti che operano ad un livello di efficienza pari o superiore a IE4

La nuova etichetta Grundfos Blueflux® .

Grundfos, lo scorso mese, ha rilasciato una nuovo livello per la propria etichetta Grundfos Blueflux®, per i motori dotati di un livello di efficienza energetica estremamente elevato.

La nuova etichetta è fornita ai motori che raggiungono o superano il futuro livello di efficienza IE4 (vedi la nota dell'editore*) , ovvero quelli più efficienti sul mercato, secondo Preben Poulsen, Program Manager presso Motors & Drives, Grundfos. L'IE è un sistema di classificazione per motori simile a quelli esistenti per le pompe Grundfos. Le recenti leggi europee specificano che i motori debbano rispettare il livello di efficienza energetica IE2. Ciò significa che Grundfos offre livelli che vanno ben oltre quelli richiesti.

FOTO: La nuova etichetta Grundfos Blueflux® apparirà sui prodotti con prestazioni che superano i livelli IE4 - "questi motori sono tra i più efficienti mai visti", afferma Preben Poulsen, Program Manager per Motors & Drives, Grundfos.


Il nostro obiettivo è quello di metterci nei panni dei nostri clienti, offrendo loro prodotti sempre efficienti e dotati dell'ultimissima tecnologia.

Preben Poulsen, Program Manager, Motors & Drives, Grundfos

Un prodotto ad alta efficienza energetica permette al prodotto di utilizzare meno energia e utilizzando meno energia si potrà anche risparmiare in senso economico.

Preben Poulsen, Program Manager, Motors & Drives, Grundfos

L'etichetta Grundfos Blueflux® indica un motore ad alta efficienza energetica specialmente progettato per pompe. Prima di Marzo 2013, l'etichetta veniva apposta su motori ad alta efficienza energetica in linea con le specifiche IE3 e VFD (Cliccare la scheda prima di questo resoconto: "Qualcosa sui VFD"). Adesso questa etichetta si applica anche ai motori con un’efficienza ancora maggiore.

Poulsen afferma che i prodotti appartenenti alla nuova categoria Grundfos Blueflux® saranno tra quelli dotati della più elevata efficienza a livello mondiale, permettendo al cliente di risparmiare.

Secondo le statistiche Grundfos, i consumi energetici ammontano all'85% del totale dei costi di ciclo di vita di una pompa.

La nuova etichetta Grundfos Blueflux® verrà data ai motori MGE, tipi "H" ed "I". Questi modelli ed i loro convertitori di frequenza sono in linea con quanto richiesto dalle specifiche IE4. . *

*Nota dell'editore: I livelli di efficienza energetica IE4 sono definiti nella normativa IEC 60034-30-1 (CD). Poichè questa è l'unica normativa definita, viene presa come riferimento, anche se la tecnologia motore utilizzata per i modelli H ed I dei motori MGE non rientra all'interno dell'ambito di applicazione della norma IEC 60034-30-1 (CD). Questo fa sì che i motori potrebbero non avere IE4 sulla targhetta, ma i livelli di efficienza energetica possono essere utilizzati come riferimento.


I prodotti inclusi nella nuova categoria Grundfos Blueflux® saranno tra i prodotti con la più elevata efficienza del mondo.

Preben Poulsen, Program Manager, Motors & Drives, Grundfos

Qualcosa sui convertitori di frequenza VFD

I convertitori di frequenza VFD permettono di risparmiare energia e denaro.

I prodotti dotati della nuova etichetta Grundfos Blueflux®(sopri di più leggendo la sezione "Nuova etichetta Grundfos Blueflux®) sono dotati di un convertitore di frequenza interno, che controlla la velocità del motore.

Poulsen afferma che l'efficienza dei motori Grundfos Blueflux® è simile a quella di un motore di un'autovettura. Il miglior modo per un conducente di risparmiare energia è quello di ridurre la velocità e togliere il piede dall'acceleratore gradualmnte. Schiacciare il pedale del freno continuamente senza mai alzare il piede dall'accelleratore causerà uno spreco di energia.

E' lo stesso per le pompe. Senza un convertitore di frequenza, funzionano costantemente a pieno regime e l'unico modo di ridurre la portata o la pressione è tramite una valvola - o un interruttore di spegnimento. Il convertitore permette di risparmiare energia in quanto regola la velocità in modo graduale per soddisfare l'effettiva richiesta.

"Se si regola la pressione o la pressione tramite una valvola, si rischia di sprecare molta energia che è appena stata creata dal motore", afferma Poulsen.


I conducenti che continuano a frenare senza togliere il piede dall'acceleratore, sprecano energia. Funziona così anche per le pompe.

Preben Poulsen, Program Manager, Motors & Drives, Grundfos





    Facebook Twitter LinkedIn Technorati