Grundfos Italia, protagonista nell’approvvigionamento idrico durante la siccità

ITALIA_WATER

09/08/2017

Il forte caldo in Italia, ha causato siccità e scarse risorse idriche in tutto il paese. Grundfos è intervenuta velocemente per aiutare le utenze locali ed evitare una totale assenza di acqua, a causa della perdita di pressione.

Nelle scorse settimane, Roma è
stata colpita duramente dalla siccità, finendo sul punto di razionare le
risorse idriche a causa della forte ondata di calore che ha colpito
tutta Italia e parte dell'Europa meridionale. Nonostante sia Roma a fare
notizia, altre aree italiane stanno vivendo situazioni difficili.
Soprattutto le province di Piacenza e Parma, tra Milano e Bologna, sono state
colpite
duramente, in quanto il terreno è suddiviso a metà tra pianura e
colline. Le utenze idriche pubbliche della zona, si sono trovate ad
affrontare delle difficoltà nel gestire la pressione in maniera ottimale
e quando l'acqua è scarsa, i paesi dislocati sulle zone collinari,
potrebbero subire una totale mancanza di acqua.
Per aiutare a
risolvere la crisi, Grundfos Italia ha sostenuto la società di servizi
per quanto riguarda l'urgente necessità di fornire diversi booster per
distribuire l'acqua da alcuni impianti di trattamento delle acque,
affittati per questa straordinaria situazione.
"La richiesta è stata
molto impegnativa a causa delle rigide caratteristiche tecniche e dei
tempi di consegna, ma grazie alla collaborazione dei vari dipartimenti -
1Office, Booster Competence Center, Logistica, Produzione - siamo
riusciti a soddisfare il cliente" afferma Francesco Magri, Direttore
Generale di Grundfos Italia.
Il dipartimento di produzione e assemblaggio booster ha lavorato oltre il
normale orario di lavoro, per garantire tempi di consegna rapidi per diversi
sistemi di pompe ausiliari, mentre gli ordini per ulteriori sistemi sono in
fase di elaborazione.


    Facebook Twitter LinkedIn