Un circolatore ridefinisce l'industria HVAC grazie al duplice sensore integrato

Il circolatore MAGNA3 è il "Coltellino Svizzero delle pompe"FOTO: Un circolatore MAGNA3 è in grado di semplificare e di ottimizzare una vasta gamma di applicazioni HVAC, grazie ai sensori e ai sistemi di controllo integrati.
I vantaggi nascosti di un circolatore MAGNA3

Grundfos MAGNA3 è il circolatore più sofisticato e all'avanguardia attualmente presente sul mercato, secondo Anders Nielsen, Commercial Business Applications Manager presso Grundfos.

MAGNA3 è in grado di aumentare la resilienza e l'efficienza del sistema e tagliare i consumi energetici in applicazioni per riscaldamento e raffreddamento compreso il ricircolo di acqua calda sanitaria. A volte uno smartphone viene utilizzato solo per effettuare chiamate o una chiave inglese è spesso utilizzata solo per riparare rubinetti di cucine. La stessa cosa avviene per il circolatore MAGNA3 quando è impiegato in sistemi HVAC: la versatilità di questo circolatore deve essere ancora pienamente percepita da molti utenti.

"Grundfos ha creato una pompa dotata di moltissime funzioni, e per questo può essere definita un Coltellino Svizzero delle pompe. Ma purtroppo questo 'coltellino svizzero' è ancora utilizzato come fosse un semplice coltello da cucina" afferma.

FOTO: Il sensore integrato di MAGNA3 (colore azzurro) misura la pressione differenziale della pompa per una maggiore efficienza. Misura anche la temperatura, che può essere utilizzata per ottimizzare il ricircolo di acqua calda sanitaria, tra i molti utilizzi. Fonte: Grundfos

La sua estrema intelligenza e versatilità è data dal duplice sensore integrato che monitora sia la pressione sia la temperatura. In più, gli utenti possono effettuare il primo avviamento e monitorare le attività del sistema in tempo reale con uno smartphone e l'App Grundfos GO.

Il "Coltellino Svizzero" in azione

Per illustrare la versatilità di MAGNA3, Anders Nielsen delinea tre scenari diversi che in precedenza avrebbero dovuto essere gestiti con tre tipi di pompa diversi.

La prima richiede l'installazione di una pompa collegata ad un anello miscelatore in un sistema radiante di raffreddamento. Con una pompa a velocità fissa, le variazioni di portata significative possono causare problemi in termini di pressione.

FOTO: Un anello miscelatore di un sistema radiante di raffreddamento.
FIGURA 1: Cambiamenti di pressione in funzione della portata (pompa a velocità fissa). Con una pompa a velocità fissa, quando decresce la portata a causa della chiusura delle valvole, la pressione aumenta e da nominale diventa massima.

Installando un circolatore MAGNA3 e impostandolo in modalità Pressione Costante, comunque, la velocità della pompa varia in funzione della portata per poter offrire la pressione effettivamente richiesta dal sistema, spiega Anders Nielsen.

FIGURA 2: Variazioni di Pressione in funzione della Portata (MAGNA3). Quando MAGNA3 è in modalità Pressione Costante, la pressione rimane a livello nominale, nonostante le variazioni di portata.

Gli altri circolatori sul mercato sono dotati della modalità "pressione costante", aggiunge, ma il circolatore MAGNA3 è dotato di una serie di caratteristiche addizionali integrate, come il sensore di pressione differenziale. Quest'ultimo aiuta a risparmiare energia e ad aumentare la resilienza complessiva del sistema, eliminando la pressione in eccesso ed il rischio di by-pass.


"Grundfos ha creato una pompa dotata di moltissime funzioni, e per questo può essere definita un Coltellino Svizzero delle pompe. Ma purtroppo questo 'coltellino svizzero' è ancora utilizzato come fosse un semplice coltello da cucina" afferma.

Anders Nielsen, Commercial Business Applications Manager presso Grundfos.

Il circolatore MAGNA3 può inoltre essere impostato in modalità Pressione Costante tramite Grundfos GO, una App che permette di gestire la pompa da remoto, scaricabile per sistemi iOS ed Android.

Quando la pressione varia in modo esponenziale in funzione della portata

Il secondo scenario richiede un circolatore per il riscaldamento di un edificio commerciale con una rete estesa di radiatori. Diversamente dall'esempio del raffrescamento radiante, questo sistema è dotato di una distanza pompa-consumatore finale maggiore (figura 3). Questo genera una variazione esponenziale in funzione della portata (figura 4).

FIGURA 3: Sistema Radiante Esteso in un Edificio Commerciale. La pressione può variare molto in funzione della portata, a causa della distanza pompa-consumatore finale.
FIGURA 4: Variazione di Pressione in Sistemi di Riscaldamento Radianti. Secondo le Leggi di Affinità, quando la portata cade da 25 a 12.5 m3/h, anche la relativa pressione scende, spostandosi da 10 a 2.5 mca.
FIGURA 5: Variazioni di Pressione in un Sistema Radiante (MAGNA3). Il circolatore MAGNA3 è dotato di un sensore integrato che misura e regola il Delta P, ossia la differenza tra la pressione di mandata e quella in ingresso, per soddisfare le richieste delle molteplici valvole presenti nel sistema, spiega Anders Nielsen di Grundfos.

Secondo Anders Nielsen, se il circolatore MAGNA3 è impostato in modalità Pressione Proporzionale, le specifiche di pressione esatte sono soddisfatte indipendentemente dalla posizione delle valvole (figura 5) - un'ulteriore caratteristica intelligente. Questo è possibile poiché il circolatore MAGNA3 è dotato di un sensore integrato che misura e controlla il Delta P, la differenza tra la pressione di mandata e quella in in ingresso, per soddisfare le richieste delle molteplici valvole presenti nel sistema.

Oltre alla maggiore resilienza del sistema dell'edificio, grazie alla possibilità di diminuire la pressione, la pompa è dotata di un registro di funzionamento integrato che raccoglie e monitora i dati presenti. Inoltre, aggiunge, è anche possibile installare un sensore di temperatura opzionale, in grado di ottimizzare il consumo energetico.

FOTO: "Il sensore di temperatura integrato nel circolatore MAGNA3 garantisce che venga fatta circolare il quantitativo necessario di acqua durante e dopo l'orario di lavoro," spiega Anders Nielsen.

Migliorare l'efficienza nei sistemi di circolazione di acqua calda sanitaria
Nel terzo scenario, un circolatore è richiesto in un edificio commerciale per far sì che l'acqua calda sanitaria sia sempre disponibile anche quando i rubinetti sono chiusi. Oltre a regolare l'utilizzo del circolatore durante gli orari diurni e di lavoro, il proprietario dell'edificio richiede un timer acceso/spento per spegnere le pompe quando l'edificio è vuoto. E' inoltre possibile installare un timer esterno su un circolatore MAGNA3, ma non è necessario. L'unica cosa che deve fare un utente è impostare il circolatore in modalità Temperatura Costante. Così facendo potrà misurare la temperatura del sistema in tempo reale, spiega Anders Nielsen.

"Il sensore di temperatura integrato garantisce che venga fatta circolare il quantitativo necessario di acqua durante e dopo l'orario di lavoro," ci spiega.
Solo questo permette ai proprietari di edifici di risparmiare una notevole somma di denaro. Secondo gli studi effettuati dal Danish Building Research Institute (in danese), il ricircolo di acqua occupa più del 50% dei costi relativi al consumo energetico per acqua calda all'interno degli edifici commerciali.

Sistemi Pensanti

Il sensore integrato di MAGNA3 cattura i seguenti dati: temperatura, ora, pressione, quantità e consumo energetico. Grundfos da sempre ricerca soluzioni di regolazione e di monitoraggio all'avanguardia. Questo ha creato la gamma Grundfos iSOLUTIONS (soluzioni intelligenti).

Il concetto presente nei prodotti Grundfos iSOLUTIONS segue un approccio che prende in considerazione l'intero sistema e non più solo il singolo componente. Un circolatore MAGNA3 da solo è in grado di aumentare l'efficienza energetica e di ridurre il consumo energetico in varie applicazioni. Un approccio, però, che considera l'intero sistema è sicuramente più efficace.

"Grundfos ha già ridotto il consumo energetico del circolatore MAGNA3", ci spiega. "Ma in realtà, il costo energetico della pompa è solo una frazione del costo di tutti i componenti, come, per esempio, le caldaie. Il circolatore migliora l'efficienza a livello di sistema e permette di risparmiare sul costo degli altri componenti. Il vero risparmio si ottiene così. Questo è il futuro."

FOTO: Con Grundfos GO, gli utenti possono accedere in tempo reale alle informazioni riguardanti la portata, il consumo energetico, la temperatura e altro ancora. Oltre a questo, possono anche gestire MAGNA3 da remoto. In questo scenario, il circolatore può essere impostato in modalità Temperatura Costante e gli utenti possono selezionare il setpoint corretto facendo slittare la barra in sù ed in giù.

Clicca qui per scoprire di più su MAGNA3.

Articolo di Joseph DeVoir





    Facebook Twitter LinkedIn Technorati