Ecco i Retrofit energetici approfonditi

Going deep on energy RetroFits
Edificio intero

L'organizzazione statunitense "Rocky Mountain Institute" (RMI) con l'iniziativa strategica "RetroFit" vuole promuovere dei retrofit energetici approfonditi per fornire più del 50% di risparmio energetico agli edifici commerciali. Per saperne di più sull'organizzazione, clicca sulla scheda "Retrofit". Per scoprire perchè Retrofit è differente e in cosa consiste, leggi ciò che ha da dire Victor Olgyay (VO), l'uomo che gestisce l'iniziativa.


 

Quali requisiti devono essere raggiunti per questo tipo di retrofit?

Un retrofit energetico approfondito è un’analisi dell’intero edificio e del processo di costruzione. Permette di risparmiare molto di più rispetto ai tipici retrofit, aumentando di molto il valore dell’edificio.


Victor Olgyay

VO: Un edificio deve essere pronto o “maturo” per un retrofit, ed è necessario che venga eseguita una totale riqualificazione dello stesso e che si utilizzino dei processi di progettazione integrata per riuscire a raggiungere questo obiettivo. Un retrofit energetico approfondito prende in considerazione ogni cosa, dai consumi termici a quelli elettrici, includendo i carichi sugli apparati, tutti fattori importanti per il risparmio energetico totale. Il coordinamento delle analisi con le necessarie spese di capitale garantisce che i retrofit energetici approfonditi siano efficaci e sistematici in termini di costo, e che vengano tenuti in considerazione tutti i possibili elementi di un retrofit. La maggior parte dei retrofit energetici permettono un risparmio compreso tra l'8 ed il 20% con un tempo di recupero del capitale investito pari a 3-5 anni. Un retrofit energetico approfondito fornisce un risparmio ancora maggiore, normalmente pari al 30% in più, spesso anche del 50% in più, offrendo tempi di recupero del capitale investito simili. Questo tipo di retrofit offre anche degli interventi programmati addizionali da implementare nel corso degli anni, per garantire delle prestazioni ancora migliori.


Quanto sono importanti il comfort ed il clima interno?

VO: Il comfort è un fattore critico. Noi di RMI desideriamo costruire edifici di qualità migliore. Davvero, stiamo costruendo edifici la cui qualità supera quella di edifici con solo basse emissioni di carbonio, o edifici salubri, o con altre misure ambientali. Se considerate l'Empire State Building come esempio, un edificio che è passato dalla Classe B alla Classe A - questo significa un valore di mercato migliore. Lo scopo di Retrofit è di fornire un ottimo design che permette prestazioni migliori ed un edificio migliore - un patrimonio con più valore.


Progettazione di spazi

Secondo Victor Olgyay, lo spazio degli edifici commerciali dove lavorano delle persone dovrebbe essere sempre il punto di partenza per qualsiasi retrofit energetico approfondito. La prima domanda da fare è questa: Di cosa necessita questo spazio, di cosa necessitano le persone che vi lavorano? In base alla sua esperienza la soluzione non è sempre quella di sostituire le attrezzature e le finestre: potrebbe invece essere la riprogettazione o ridistribuzione dello spazio.

 

Il vostro scopo è quello di massimizzare i risparmi energetici dell’edificio riqualificato?


VO: RMI cerca sempre il modo più efficiente in termini di costi per migliorare gli edifici e il loro consumo energetico. Retrofit fornisce degli esempi su come investire strategicamente in edifici per avere poi un buon rendimento del capitale investito. L'efficienza è il primo aspetto che miglioriamo. Per inciso, è ancora molto sottovalutata come soluzione efficace in termini di costi e per questo usata raramente. Ma prenderemo in considerazione anche gli altri aspetti disponibili. Quello che stiamo facendo è istruire le persone sulle opportunità a disposizione.



Un retrofit energetico approfondito cercherà sempre di ridurre i carichi migliorando la struttura dell'edificio, anche quella degli infissi. Questo abbasserà i carichi permettendo un miglior dimensionamento dei componenti presenti, ma avendo ora a disposizione un edificio efficiente. Questo permetterà anche di risparmiare sui costi per la sostituzione dei componenti.

Victor Olgyay

Questo include anche un corretto dimensionamento delle attrezzature HVAC e delle altre tipologie?

VO: E' molto importante assicurarsi che il design sia appropriato alle richieste/necessità. Il sovradimensionamento è una pratica comune, poiché i progettisti cercano di essere cauti e di assicurarsi che i sistemi funzionino sempre. Un modo per gestire questo è di garantire che le cose siano fatte nell'ordine giusto, per es. fornire efficienza prima del dimensionamento HVAC. E' inoltre molto importante fare delle verifiche preliminari per dimensionare correttamente l'attrezzatura, invece di seguire le pratiche standard che non considerano adeguatamente le possibilità per l'alta efficienza energetica.

Normalmente un "retrofit energetico approfondito" vuole che vengano utilizzate, se possibile, delle misure bundle. Se per esempio, l'attrezzatura HVAC ha raggiunto o è vicina al termine del suo ciclo di vita, si possono comunque affrontare altri aspetti della costruzione, come ridurre i carichi migliorando la volumetria dell'edificio prima di dimensionare gli HVAC sostitutivi. Adottando misure bundle e dando conto dei risparmi integrati è possibile avere un maggiore risparmio energetico.

Qual è lo scopo degli Energy Audit?

VO: Forniscono delle informazioni di partenza importanti. Aveva senso svolgere un Energy Audit dettagliato sull'Empire State Building per la sua complessità, e questo fu uno dei progetti su cui abbiamo lavorato. Ma un Audit meno dettagliato è quello che ci vuole per edifici più piccoli. E' inoltre possibile svolgere un Energy Audit anche in modo indiretto, utilizzando software in grado di dedurre dati di efficienza energetica in funzione di schemi presenti nelle analisi delle bollette energetiche. Sono disponibili molti strumenti per ottenere una linea di riferimento per l'utilizzo energetico.


La sostituzione dei motori-pompa e degli altri componenti permette un risparmio energetico significativo. Queste misure sono sempre presenti in un retrofit energetico approfondito?

VO: Normalmente. Un tipico retrofit energetico approfondito produrrà una lista delle "10 misure più importanti". Tra le misure spesso presenti sulla lista vi sono quelle legate all'inserimento di attrezzature più efficienti, come l'illuminazione o i convertitori di frequenza.


Inquilini e manager

Victor Olgyay e Retrofit hanno partecipato a grandi progetti retrofit tra cui quello dell'Empire State Building (103 piani, 2.85 milioni di piedi quadri di spazio affittabile) e l'Indianopolis City Council Building (28 piani, area lorda pari a 731.119 piedi quadri). Uno degli aspetti importanti di questi progetti è stato di dare importanza al ruolo degli inquilini.

 

Come è visto il concetto "retrofit energetico" dagli inquilini degli edifici?

AB_3_RetroFit_GETTY_112156580

VO: Essi sono un elemento importante. Basti pensare a un progetto come il retrofit dell'Empire State Building: siamo arrivati ad una lista di otto misure per una migliore efficienza energetica e quattro di queste sono state realizzate in aree destinate ad inquilini. Per cui per ottenere ogni possibile risparmio, gli inquilini devono essere tenuti in considerazione e devono partecipare. Per gli inquilini, l'edificio è un posto di lavoro. E' importante che la ristrutturazione retrofit non disturbi il lavoro, o che almeno ogni disturbo sia minimizzato. Abbiamo creato una guida per gli inquilini che farà in modo che possano essere resi partecipi durante i retrofit energetici approfonditi. Queste informazioni si possono trovare qui

Un ulteriore possibile ostacolo è che si può avere un interesse divergente. Il proprietario dell'edificio potrebbe non essere interessato al retrofitting energetico poichè è l'inquilino a pagare le bollette. Questo è un altro aspetto che RMI e l'iniziativa Retrofit gestiscono attraverso informazioni e strumenti completi.

Quanto è importante la figura di Gestore di Edificio nel processo?

VO: Ancora una volta, questo è un fattore critico. Nella realtà concreta gli edifici raramente sono gestiti in modo ottimale. Infatti RMI riconosce che è qui che è necessario un pò di addestramento, e offre corsi e formazione per proprietari, ingegneri e altri fornitori di servizi. Lavoriamo con la General Services Administration (GSA), l'agenzia governativa statunitense che organizza corsi per edifici governativi per promuovere l'utilizzo di contratti ESPC (Energy Saving Performance Contracts). GSA ha un istituto per la formazione per Gestori di Edifici che gestisce direttamente questa problematica.

I Gestori di Edifici devono far funzionare l'edificio ed evitare che ci siano lamentele provenienti dagli utilizzatori. Abbiamo bisogno di introdurre strumenti e opportunità in grado di sottolineare l'importanza dell'efficienza energetica e di incentivare il risparmio energetico.

RetroFit
TAB_4_RetroFit_Victor Olgyay

Il Retrofit Depot ha lo scopo di catalizzare i retrofit energetici approfonditi nel settore delle costruzioni di edifici commerciali statunitense. Sono disponibili strumenti e guide gratuite. Clicca Quì

Un retrofit energetico approfondito è composto da tre fasi:

• Creazione progetto: Si pianifica e quantifica il valore dei retrofit energetici approfonditi in singoli edifici per proprietari, investitori e inquilini, in funzione delle specificità dell'edificio interessato

• Gestione retrofit energetici approfonditi: I componenti chiave del processo, il cui scopo è quello di limitare i costi, attivare la gestione del rischio e creare il massimo valore.

• Identificazione opportunità progettuali: Si forniscono istruzioni per identificare le opportunità per ridurre il consumo energetico.

Motivazioni
L'approccio RetroFit fornisce anche molte informazioni sui motivi che hanno scatenato un retrofit energetico approfondito, determinando le situazioni ideali per eseguire un'analisi completa dell'edificio. Il motivo potrebbe essere, per esempio, un cambio di locazione, un cambio di proprietà, o le attrezzature HVAC ormai vecchie.

RMI
Il Rocky Mountain Institute è un'organizzazione dedicata alla ricerca, pubblicazione e consulenza nel settore sostenibilità, e mira in particolar modo al settore dell'efficienza energetica. Il Rocky Mountain Institute mira ad un utilizzo efficiente e ricostruttivo delle risorse attraverso una trasformazione pratica orientata dal mercato. L'organizzazione fu fondata nel 1982 e rimane ad oggi un istituto imprenditoriale non-profit indipendente. RetroFit è una delle iniziative dell'istituto che vuole implementare il concetto “Reiventando il fuoco” - una mappa in grado di sviluppare un'economia libera dal carbone e dal petrolio entro il 2050. L'iniziativa Retrofit è rivolta agli edifici esistenti che fanno parte di questa iniziativa.

Victor Olgyay, AIA
Victor Olgyay è un architetto iscritto all'albo e dirige le pratiche edilizie di RMI. Possiede molta esperienza in diversi settori come la progettazione architettonica, la ricerca e la pianificazione. Victor Olgyay possiede un Master in Architettura conseguito al MIT ed è stato anche Professore Associato e Direttore della Ricerca presso la University of Hawaii School of Architecture.





    Facebook Twitter LinkedIn Technorati